Cerca
  • Daniele Merlo

Diabete Mellito...malattia/fattore di rischio per l'Infarto!


Il Diabete Mellito si caratterizza per la presenza di Iperglicemia ("zucchero alto") nel sangue. E' una malattia cronica che si verifica quando il Pancreas non produce una adeguata quantità di Insulina, o quando le nostre cellule non riescono a rispondere adeguatamente all'Insulina normalmente prodotta dal Pancreas. L'Insulina è l'ormone che regola e abbassa la glicemia, favorendo l'entrata del glucosio nelle cellule del nostro organismo, che così posso utilizzarlo per scopi energetici. L'Iperglicemia, soprattutto quando non diagnosticata o quando non tenuta sotto controllo, determina nel lungo periodo la comparsa delle complicanze del Diabete Mellito, che interessano organi di vitale importanza, come il Rene, gli Occhi, il Cuore e il Cervello.

Tipo 1 e tipo 2...cosa significa?

Distinguiamo due forme principali di Diabete Mellito: il tipo 1, che insorge prevalentemente nell'infanzia e nell'adolescenza, causato da una vera e propria distruzione delle cellule del Pancreas che producono Insulina; e il tipo 2, che è la forma più comune e che insorge in età più avanzata, in cui spesso si ha una normale produzione di Insulina, che però non riesce ad agire correttamente.

Diabete Mellito e Malattie Cardiovascolari...due facce della stessa medaglia?

Il Diabete Mellito rappresenta uno dei principali fattori di rischio per la comparsa dell'Aterosclerosi e delle Malattie Cardiovascolari. Infatti i Diabetici hanno un rischio aumentato da due a tre volte di subire un Infarto o un Ictus e circa il 60% della mortalità tra i soggetti con Diabete Mellito è da attribuire a Malattie Cardiovascolari.

Perchè insorge il Diabete Mellito di tipo 2?

Il Diabete Mellito di tipo 2 insorge per l'interazione fra fattori genetici e fattori ambientali. Infatti oltre alla predisposizione genetica gioca un ruolo fondamentale lo stile di vita del soggetto. L'alimentazione non salutare, il fumo di sigaretta, la sedentarietà e il sovrappeso/obesità rappresentano i fattori determinanti per la comparsa del Diabete Mellito.

Come si fa la diagnosi di Diabete Mellito?

La diagnosi di Diabete Mellito prevede un semplice prelievo ematico che permette di diagnosticare la condizione di Iperglicemia, che spesso perdura da alcuni anni prima di giungere alla diagnosi.

Come si monitora il Diabete Mellito?

Oltre che con misurazioni domiciliari della glicemia occorre valutare l'efficacia della terapia attraverso il dosaggio ematico dell'Emoglobina Glicata o HbA1c. Questo esame ci permette di valutare il controllo della glicemia nei tre mesi precedenti il prelievo ematico. L'obiettivo terapeutico per ridurre il rischio di comparsa di complicanze è di mantentere costantemente l'Emoglobina Glicata al di sotto la soglia del 7%.

Come si cura il Diabete Mellito?

La terapia del Diabete Mellito serve, oltre a normalizzare la glicemia, a prevenire la comparsa delle numerose complicanze. Oltre alla terapia farmacologica, il primo passo della terapia del Diabete Mellito prevede la correzione dello stile di vita, migliorando l'alimentazione, aumentando l'attività fisica, abolendo il fumo di sigaretta e riducendo il peso corporeo. Inoltre, essendo il soggetto con Diabete Mellito ad alto Rischio Cardiovascolare, vanno controllati tutti i fattori di rischio di natura metabolica per l'Aterosclerosi, dalle alterazioni di Colesterolo e Trigliceridi all'Ipertensione Arteriosa.

0 visualizzazioni

Studio Medico Merlo

Viale Garibaldi 2/c Ribera (Agrigento)

Tel.: 3335052488

e-Mail: daniele2312@hotmail.it

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Instagram Social Icon

Copyright 2017 Dr.Daniele Merlo - P.IVA 02858780840